Di sicurezza stradale e di come un tap sul cellulare può fare la differenza

Milano, 7 Luglio 2016.

Mamma Angela è arrivata a Milano e dopo una giornata di lavoro vedo in macchina verso Sesto San Giovanni. Solito percorso, ormai dopo anni a Milano conosco la strada verso casa di zio come le mie tasche tanto da farla ad occhi chiusi.

Esci da Via Padova, prendi la tangenziale entri ma esci subito a destra verso la tangenziale nord. Poco prima del casello uscita Sesto San Giovanni FS e via arrivati a casa di zio.

Quel giorno però mamma fremeva tanto e i suoi messaggi impazienti su Whats app scorrevano mentre sono alla guida.

Vedo il primo messaggio:

“Dove sei? Stai arrivando?”
“Sì sono per strada, iniziate a preparare la tavola”.

Poso il cellulare.

Messaggio:

“Tutto ok? Non ci stai mettendo tanto?”

“Ho avuto un incidente. Sto bene, niente di strano ma mi hanno tamponato in tangenziale. Sto arrivando comunque. Scusatemi per l’attesa”

È bastato 1 secondo per farmi percorrere 30 metri e non accorgermi che stavo per superare l’uscita. Inizio a frenare ma la macchina dietro non si rende conto, forse anche lei distratta alla guida come me pochi secondi fa.

Io sto bene, la ragazza di appena 20 anni che era al telefono con la mamma pure.

C’è andata bene.

Da allora penso a tutte le volte che l’ho scampata a ogni Tap sul cellulare. Un tap che dura tra 1 e 4 secondi e che secondo le statistiche è una delle cause degli incidenti stradali che avvengono per distrazione alla guida.

Questi dati mi sono stati dati da Ford che quest’anno mi ha contattato per veicolare un messaggio chiaro in materia di sicurezza stradale. Da sempre la causa automobilistica americana si impegna con diverse campagne sulla sicurezza stradale, l’ultima ad esempio riguardo la giornata mondiale dell’emoji DontEmojiAndDrive.

Ho deciso di supportare la campagna #DontTapAndDrive di Ford Italia

Sì, ho deciso di supportare la campagna sulla sicurezza stradale di Ford Italia per il 2017 che da oggi sarà veicolata con l’hashtag #DontTapAndDrive, un invito a non usare il cellulare alla guida per non lasciarsi distrarre.

Lo fa con un’attività sul canale Instagram di Ford Italia che vi invito a vedere. L’esperienza è ottimizzata per utenti iOS.

Non solo, ho voglia di una sfida con me stesso.

Io da parte mia inizierò una sfida contro me stesso: ogni volta che distoglierò lo sguardo verserò un centesimo in un salvadanaio. Un centesimo = un secondo. Sì, lo so la vita di una persona e la mia vale sicuramente molto più di un centesimo e di un tap. L’idea infatti non è quella di mettere soldi da parte, ma di rendermi conto di quante volte ho compiuto questo gesto. Tanto pesante sarà il salvadanaio, tanto alto sarà il rischio che ho corso nel compierlo. Invito anche voi a seguire il mio esempio anche con un challenge diverso.

I messaggi su Whats App possono aspettare, non credete?

Buzzoole

Lascia un commento