Schloss Belvedere - foto
Travel

Vienna: cosa vedere in 3 giorni

Vincenzo, ti va di venire a Vienna con noi per il ponte del 25 Aprile?

Ho risposto sì certo. Non sapevo però che sarei andato in viaggio con i miei genitori e altre 20 persone nella capitale austriaca durante il periodo della Maratona.

Questa cosa dell’ignoto è la stessa che ho vissuto nei confronti di una città che sì, certo avevo sentito nominare ma mai considerata come meta di viaggio. Matto a non averlo considerata prima e per questo ho deciso di scrivere un post sulle cose che ho visto, che ho fatto e che ho mangiato a Vienna in 3 giorni. 

SPOILER: non bastano per vederla tutta.

Come raggiungere Vienna: in treno con OBB

Ho raggiunto Vienna in treno. Grazie infatti a OBB, la compagnia nazionale dei treni austriaci, ho raggiunto la capitale austriaca in 10 ore dopo aver fatto mezz’ora di scalo a Venezia Mestre.

è stato un viaggio che mi ha permesso in realtà di attraversare il Friuli Venezia Giulia e l’Austria da sud a Nord e WOW, che paesaggi.

I treni poi sono abbastanza comodi e hanno WiFi. 

Il prezzo? Solo 39 euro a tratta. Direi piuttosto economico, no?

Dove dormire a Vienna

Per quanto riguarda il pernottamento ho soggiornato presso lo Zeitguest, un hotel con bar/ristorante e un ampio giardino dove potersi rilassare. Vicino alla stazione dei treni Wien Hauptbahnhof, recentemente ristrutturata, mi ha permesso di muovermi in pochi passi verso il centro con la metro e a piedi verso le principali attrazioni.

Se vuoi puoi ottenere uno sconto di 15 euro su Booking pernottando questa struttura.

Se invece preferisci una casa vacanza all’estero puoi ottenere qui 15 euro di sconto su Airbnb.

Cosa mangiare a Vienna

A Vienna da pescariano, non più vegetariano ho avuto modo di constatare che mangiano carne. Tanta carne. Schnizel, Gulash, Carne di maiale, Agnello e selvatica. Tutte pietanze che ovviamente non ho mangiato ma che ho poi scoperto esserci nella versione vegetariana. E poi i café. Quelli sì che li ho assaggiati soprattutto la mitica Torta Sacher all’Hotel Sacher, proprio dove è stata inventata. Il prezzo è un po’ caro (intorno ai 7-8 euro) ma ogni morso li vale tutti. 

Un altro posto che ti consiglio è la Pamenhaus, una struttura bellissima con all’interno tantissime piante e palme. Molto Instagram come cosa, ma ancora più buono il piatto di zucchine con quinoa e feta e salsa al coriandolo.

Palmenhaus

Cosa vedere a Vienna

A Vienna le attrazioni sono davvero tante e per questo ho dovuto anche scegliere quali vedere in base alle mie passioni. La città è sicuramente molto pulita e i palazzi sono mantenuti così bene che quasi ti dà fastidio, ma questo perché a me piacciono le città vissute. 

L’Hofburg Palace, Schloss Schönbrunn la residenza estiva reale, Schloss Belvedere a due passi dall’hotel, il duomo di Santo Stefano, il quartiere ebraico, l’Albertina Museum e i café sono le cose che ho visto in questi 3 giorni circa di visita.

Vienna

Ho anche avuto modo di visitare il Museum Quartier con i due musei moderni MOMOK e il Kunsthalle Wien. Il primo è stato veramente una sorpresa, il secondo invece un po’ deludente. La cosa bella di questo quartiere del museo è che c’è anche una grande piazza dove potersi riposare e rilassarsi. Una piccola oasi tra cultura, arte e architettura.

Quartiere dei musei - Vienna

Non sono riuscito a vedere alcune zone che avrei amato godermi come il Prater, il luna park dove avrei voluto passare una serata a base di street food e zucchero filato. Purtroppo non c’è stato tempo e poi cibo di strada e papà non vanno molto d’accordo. 

Anche lo spettacolo equestre alla Scuola Spagnola purtroppo sold out era una delle cose che avrei voluto vedere volentieri. Ci sarà sicuramente modo in futuro.

Sono stato molto fortunato perché ho avuto modo di provare il Vienna Pass e il Vienna City Card che mi ha permesso di vedere tutto in maniera veloce saltando la fila. 

Oltre alle differenze ci tengo però a sottolineare quale scegliere e perché.

Vienna Pass e Vienna City Card: cosa scegliere?

Il Vienna Pass è la carta che ti permette di accedere ai musei e alle attrazioni principali della città in maniera gratuita o quasi. 

La Vienna City Card invece ti permette di muoverti con i mezzi illimitatamente e di avere sconti su tante attrazioni, negozi, café e ristoranti.

Personalmente ho apprezzato più la prima card perché mi sono mosso quasi sempre a piedi per esplorare la città e se avessi organizzato meglio i tempi avrei sicuramente visto molte più cose. Il prezzo è un po’ alto (89 euro per 2 giorni) ma se avete voglia e tempo di vedere tutti i musei e i palazzi questo Pass è più che assicurato!

Di Vienna mi è piaciuta molto la pulizia, l’ordine, la città che si sveglia piano piano al mattino e non è frenetica, i palazzi puliti bianchi e le facciate decorate. La gente accogliente e la loro gentilezza che non avrei mai creduto da questo Paese.

Sarà sicuramente una di quelle città da rivedere. Con calma, senza genitori e con tanta voglia di esplorare anche quello che potrebbe sembrare non interessarmi.

Se vuoi puoi vedere un riassunto sulle stories in evidenza del mio profilo Instagram.

Tu ci sei già stato? Qual è stata la tua esperienza con questa città? 

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: